giovedì, dicembre 03, 2015

Manifesto della sinistra OCRA

Nota di agosto 2017:
Questo articolo ironizza(va) sulla corrente DEM del Partito Democratico. Quando la sinistra DEM era su tutti i giornali non c'era giorno che mi domandassi cosa significava, perché non avessero un manifesto (tranne essere anti-Renzi) e perché non si fossero dati un nome. 
Mi rendo contro rileggendolo che passata la buriana che ha portato alla creazione dell'ennesimo partitino di sinistra-sinistra (che curiosamente si chiama Artiolo 1 ma in sigla fa MDP) è difficile capirne lo spirito provocatorio. In ogni caso, se volessi fondare una corrente del PD, cosa cui in realtà sono contrario, ne scriverei così il manifesto.

La sinistra OCRA vuole salvare il mondo e farne un bel posto dove vivere.

La sinistra OCRA crede nella solidarietà tra tutti gli uomini e nell'uguaglianza dei diritti e dei doveri.

La sinistra OCRA crede che i propri obiettivi non siamo perseguibili senza efficienza e motivazione di lavoratori, imprenditori e classe dirigente. La sinistra OCRA crede che meritocrazia, mercato ben regolato e democrazia siano gli strumenti principali per ottenere efficienza e motivazione necessari.

La sinistra OCRA sa che l'onestà è alla base del buongoverno perché senza di essa meritocrazia, mercato ben regolato e democrazia non funzioneranno mai correttamente.

La sinistra OCRA è cosmopolita perché sa che il mondo è tutt'uno.
La sinistra OCRA è ecologista perché sa che il mondo è uno solo.

La sinistra OCRA è ottimista e crede nel progresso sociale e nella necessità di agire.

La sinistra OCRA è pragmatica e non crede nella perfezione ma nell'agire tutti i giorni cercando di fare il meglio possibile in quell'occasione ed in quel momento.

La sinistra OCRA è realista e sa che cambiando si fanno anche errori ma che stare fermi è peggio.
La sinistra OCRA è ottimista e sa che dopo ogni cambiamento c'è ne sarà un'altro e con esso nuove occasioni per migliorare ogni cosa.

La sinistra OCRA sa che la società cambia e che la politica deve guidare e cavalcare questo cambiamento per migliorarlo e dargli forma, tenendo sempre presenti i principi di giustizia, fratellanza ed uguaglianza.

La sinistra OCRA agisce locale pensando globale.

La sinistra OCRA è responsabile e sa che deve essere solidale e generosa anche con le generazioni future, lasciando loro un mondo non devastato e non tutto sfruttato.

La sinistra OCRA non è leaderista, ma sostiene il leader che più si batte per i valori ocra.

Alla sinistra OCRA non piacciono le correnti, che servono solo a dare troppo potere ai pochi.

La sinistra OCRA è nel Partito demOCRAtico.


Mi sento fortunato