lunedì, marzo 21, 2011

Patria e Nazione


Il 17 marzo, in occasione del 150° dell'unità d'Italia, ho sentito  Emilio Gentile* fare la seguente distinzione al tg della colazione:

Patriota
Ambisce ad una nazione libera e indipendente
tra nazioni libere ed indipendenti.
    
Nazionalista
Ambisce ad una nazione libera ed indipendente,
tra nazioni assoggettate alla sua.
    
Inoltre, è bene ricordare come l'estremo nazionalismo sia, assieme ad altre condizioni, precursore del fascismo.

(*) da Wikipedia:
Emilio Gentile. Conosciuto in campo internazionale, è stato insignito di diversi premi fra cui il Premio Hans Sigrist attribuitogli dall'università di Berna nel 2003 per i suoi studi sulle religioni della politica. Molti dei suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue.
Docente di storia contemporanea all'Università La Sapienza di Roma, collabora a giornali e riviste. Ha insegnato in Australia, Francia e Stati Uniti.

~

1 commento:

Ibadeth ha detto...

In effetti tra amare la patria e credere che essa sia superiore alle altre ce ne corre... Ho tanti alunni stranieri e cerco sempre di instillare in loro sia l'orgoglio per la nazione cui appartengono sia il rispetto per quella in cui si trovano.

Mi sento fortunato