martedì, settembre 30, 2008

Attraversare la strada


Non so come facciano tutti gli altri genitori ma io impazzisco se, durante i fine settimana, non si esce di casa ogni tanto, anche solo per fare un giro al parco.
Venerdì mi hanno operato il menisco.
Domenica, anche per liberare un po' il Capo sono uscito di casa per fare un giro. Mi aiutavo con una stampella e spingevo la carrozzina con la la figlia di 12 giorni, la figlia di 5 anni mi aiutava a dare una direzione alla navicella spaziale con le ruote e il figlio maggiore (11) seguiva paziente la strana comitiva.

In effetti, mi sentivo un po' strano. Mi sentivo il soggetto di una foto del 1950, di quelle in bianco e nero e un po' sbiadite.

Accidenti, ma perché i passeggini sono fatti in maniera da rendere così difficile portarli con una mano sola? E, anche rinunciando alle stampelle, perché le maniglie sono così basse da non consentire ad una persona di 1,80m di portarlo senza procurarsi un sonoro maldischiena da ingobbimento?

La cosa positiva è che le macchine si fermavano a 100m, come per timoroso rispetto, appena ci avvicinavamo alle strisce pedonali.

Sono stato fortemente tentato di percorrere avanti ed indietro per tre o quattro volte l'unico attraversamento pedonale che ci separa dal parco di quartiere, solo per vedere l'effetto che faceva. Ma, in fondo, il diritto mi chiede di comportarmi da buon padre di famiglia e ho rinunciato.
~

2 commenti:

susanna ha detto...

Sì, la scena sarebbe stata un po' surreale.
Spero che tu ti rimetta presto! Un abbraccio.
gatta susanna

Aliza ha detto...

vedo che te la godi nonostante il menisco, non disturbare la circolazione delle auto, anche se sei un invalido con figli al seguito, un bacione a tutti A.

Mi sento fortunato